Ecommerce Day 2015: una giornata all’insegna del social networking

postato in: eventoIN | 0

Martedì 9 giugno 2015, al Mirafiori Motor Village di Torino, si è tenuta la VI edizione dell’Ecommerce Day, l’evento dedicato al commercio elettronico più importante in Italia, e organizzato dall’e-commerce agency Jusan Network in collaborazione con il Gruppo FCA.

Il successo riscosso dall’intera giornata è stato straordinario: sono stati coinvolti numerosi rappresentanti di Big Player della scena internazionale, Associazioni, Consorzi, Startup e speaker di prestigio, per un totale di oltre 600 partecipanti.

Particolarmente rilevante, in questo sesto appuntamento, è stata la possibilità, da parte dei partecipanti di fare social networking, attività, che ha potuto allacciarsi agilmente al tema centrale della multicanalità, una strategia di relazione tra imprese e clienti attraverso l’utilizzo di molteplici canali digitali.

Lo scenario dell’edizione è stato tutto un susseguirsi di talk dettagliati e particolari, ciascuno dedicato a denotare una branca specifica del commercio elettronico: si è partiti da una considerazione a caratteri generali tenuta da Consorzio Netcomm, relativa allo stato dell’e-commerce in Italia e nel resto del mondo, cui ha seguito l’intervento di Marco Losito, Marketing Manager Owned Dealer Italy del Gruppo FCA, dedicato a trattare dell’unione tra mondo reale e canale digitale all’interno del Network Motor Village Italia.
Multicanalità è anche comunità: a tale proposito, Luca Mastroianni, Country Manager di PrestaShop, ha potuto illustrare meglio il concetto parlando della piattaforma e-commerce PrestaShop e della sua community, la più grande al mondo, forte di oltre 800.000 membri in continua crescita.

La tavola rotonda dedicata al rapporto tra Artigianato e Tecnologia ha offerto, attraverso la mediazione dei punti di vista di numerose startup, nuovi stimoli per comprendere meglio la multicanalità. Altrettanto interessante è stato poi l’intervento del rappresentante GTT, il quale ha delineato nei dettagli tutti i servizi che il digitale può offrire ai cittadini.
Andrea Lai, Sales Manager di Facebook, ha evidenziato come il social network più famoso e utilizzato al mondo sia ormai uno strumento indispensabile per intraprendere attività imprenditoriali.

Nel campo della comunicazione, Cristina Ravazzi, esperta di visual merchandising, ha contribuito a delineare ancor più nei dettagli l’interazione tra mondo reale e mondo digitale e come, da una simile relazione, possano nascere iniziative di business importanti e innovative. Giuseppe Tamola, Country Manager Italia e Spagna di Zalando, ha istituito un confronto particolareggiato tra il mercato spagnolo e il mercato italiano, soffermandosi sui punti di contatto e le differenze maggiori tra i due, per quanto riguarda le vendite online nel settore del Fashion.

Samuele Camatari, Ceo della Jusan Network, web agency specializzata nello sviluppo dell’e-commerce a 360°, e fondatore del social business Club TurinIN, è intervenuto in tre distinte occasioni per porgere il suo punto di vista, da un discorso più specifico connesso alla tematica della multicanalità, a un confronto volto ad analizzare il ruolo dei social media nel processo d’acquisto (assieme ad altri due importanti Big Player della scena internazionale, Andrea Lai, Sales Manager di Facebook Italia, e Corrado D’Angelo, marketing specialist del Gruppo FCA e del Mirafiori Motor Village e, per finire, a uno spazio dedicato a ricalcare il concetto che sta alla base del social networking e dello stesso impegno che TurinIN ha scelto da anni di adottare: i contatti sono il motore primario per tutti coloro che hanno intenzione di dedicarsi ad attività di business.

Grande interesse ha riscosso anche la questione delle infrastrutture IT, capitanata da Ivan Martina, Ceo di GCS, e la loro importanza come tessuto connettivo di un’azienda, così come il discorso tenuto dal promotore finanziario Gionatan Cammilleri, orientato a questioni di natura fiscale e legale e il talk esposto da Felice Petrignano, Management Consultant di IBM, il quale ha dato una nuova definizione di “Commerce“: il cosiddetto Customer to Business, all’interno del quale è il cliente ad assumere un ruolo di primo piano.

A mediare i numerosi talk è stato Sebastiano Zanolli, speaker e conferenziere di successo, che ha messo a disposizione le proprie doti comunicative per catalizzare l’attenzione dei presenti e stimolare un’interazione continua.

In conclusione, la VI edizione dell’Ecommerce Day, si è rivelata un’ottima occasione per intessere relazioni, aggiornarsi sulle ultime e più importanti novità del settore e, dato ancora più rilevante, legittimare i presupposti per la creazione di una vera e propria cultura del commercio elettronico, in Italia come nel resto del mondo. A questo proposito, particolarmente rilevanti sono le parole di Samuele Camatari, tanto importanti quanto veritiere, vivide espressioni di una poetica di marketing decisa a guardare al futuro senza alcun tipo di esitazione:

“La rete è lo strumento più potente che gli individui hanno a disposizione per incrementare le loro opportunità, sia in ambito lavorativo che in quello sociale.”